Come Nascondere File su Mac

Se sei abituato a dividere la tua postazione con altre persone, di sicuro sarai a conoscenza che può essere davvero fastidioso che altre persone si impiccino dei tuoi file, dei dati, delle cartelle e molto altro. Questo problema è facilmente risolvibile su Windows grazie a programmi come My Lockbox, mentre su Mac come possiamo risolvere?

Ebbene, puoi dormire sonni tranquilli visto che esiste un’applicazione anche per tale sistema operativo che riesce a nascondere i file in una finta cartella: sto parlando di Obscurity. Risulta essere un software solo per Mac OS X che, come detto, crea delle finte cartelle vuote in cui, cliccando normalmente con il mouse o facendo Apri, troverai solamente il vuoto.

Invece, lì dentro ci potrebbero essere tranquillamente 100 foto, ma nessuno potrebbe vederle. Come fare? Semplice. Per sbloccare Obscurity e riuscire a scoprire cosa è nascosto nella cartella devi cliccare sulla directory con il tasto destro del mouse e selezionare la voce Mostra contenuto pacchetto.

Per iniziare ad utilizzare questo semplice programmino devi scaricarlo gratis dal link fornito sotto al post, estrarre i file in una sottocartella, far clic con il tasto destro del mouse e, come già citato poco fa, selezionare Mostra contenuto pacchetto.

Tutti i file che desideri nascondere a persone poco discrete li dovrai trascinare proprio in quella cartella. Quindi, possiamo dire che Obscurity non funziona come tutti gli altri programmi di sicurezza andando a proteggere con password o a crittografare i file, bensì li lascia aperti a tutti ma visualizzabili solo seguendo specifiche regole.

Ogni file e cartella che deciderai di nascondere, inoltre, non verrà mostrata né con il Finder né con Spotlight, altrimenti sarebbe alquanto inutile il tutto.

Come Fare Foto con Webcam

Se ti piace mettere su Youtube i tuoi video registrati con la webcam del PC, sicuramente saprai che è molto difficile riuscire a trovare un programma che consenta di eseguire questo genere di operazioni in maniera ottimale, dato che la maggior parte dei servizi del genere offrono una qualità inadatta sia per fare foto sia per fare video.

Se anche tu sei alla ricerca di uno strumento che ti metta a disposizione una serie di valide opzioni, allora devi assolutamente provare MyCam, è un programma che non necessita neppure di installazione e che ti permette di fare foto e video con la webcam. Inoltre, è facile da utilizzare anche per i neofiti del settore.

Per usarlo, infatti, non ci vuole alcun requisito speciale o tecniche di base, bensì devi solo aprire il file ZIP contenente l’applicazione, fare doppio clic su di esso e scegliere quale delle due operazioni intendi fare: clicca sull’icona della fotocamera per scattare foto o sul pulsante rosso per registrare video.

Le immagini che farai con MyCam verranno salvate in maniera automatica nei formati JPG e BMP, mentre i video che farai verranno salvati in AVI e MPEG, anche se successivamente avrai la possibilità di modificare la risoluzione ai tuoi file direttamente dal programma.

MyCam non è provvisto di effetti di editing e, con alcune webcam, potrebbe non funzionare a dovere. Ma, se sei alla ricerca di un software che non richieda installazione e che ti dia modo di eseguire delle semplici operazioni di base, allora hai trovato il partner giusto!

Come Eliminare Colla degli Adesivi

Sono ormai tormentato da questi terribili adesivi, li troviamo ovunque, nelle brioche, nelle patatine, ora pure nei gelati! Purtroppo ad un bambino di 5 o 6 anni è difficile spiegare che se li attacca al frigo poi resta la colla finchè non lo vede coi propri occhi, ma se la mamma ha un valido rimedio perchè non appiccicarli si chiederà.

Ecco allora mamme un rimedio valido ed abbastanza semplice,per eliminare quelle terribili macchie nere di colla che rimangono attaccate ai mobili o alle piastrelle, ma anche per gli stencil da parete adesivi. Non vi resta altro da fare che iniziare a staccare l’adesivo a mano il meglio possibile, poi mettere dell’acqua a bollire con del sale

Una volta levato il più grosso a mano, prendete una spugna di quelle che grattano, non quelle in paglia, quelle gialle e verdi per intenderci, dalla parte verde, immergetela nell’acqua e passate sulla parte di colla da eliminare, più l’acqua sarà calda prima se ne andrà. Un’ottima idea sarebbe quella di farlo fare al bambino, così è anche educativo e capirà che è fatica poi eliminare le macchie

In tal caso vi consiglio di farlo tribulare un pochino a mano così che capisca meglio la fatica che si fa a ripulire i suoi danni, poi quando è ormai convinto che non lo farà più, gli date dei guanti in lattice

Risulta essere l’acqua salata calda, così che non si bruci le manine, e lo fate ripulire alla perfezione, sicuramente ci penserà due volte prima di riattaccare quegli orribili cosini in giro per i vostri mobili nuovi.

Come Costruire Mangiatoia per Uccelli

Quante volte avete visto, specialmente in estate sul davanzale della vostra finestra o sul balcone posarsi degli uccellini, con questa semplice mangiatoia potete nutrirli ed osservarli insieme ai vostri bambini.

Cosa serve per completare questa guida
– 2 piatti piani;
– barra filettata;
– 2 bulloni.

Istruzioni
Per potere realizzare questa semplice mangiatoia è necessario procurarsi due piatti in ceramica stesi, uno di dimensioni più grandi rispetto all’altro, va bene un piatto da dolce e un piatto da seconda portata.

Munitevi successivamente di un trapano dalla punta diamantata per poter praticare un foro nella ceramica. Questo foro, deve essere praticato dalla parte sottostante di tutti i due piatti nella esattamente nella parte centrale di questi, per non fare surriscaldare la punta del trapano mettete anche un po’ di acqua fresca e fatela finire proprio sulla punta.

Una volta realizzati i fori, dovete procurarvi un asta filettata lunga almeno 30 cm con alle estremità dei bulloni che ci permetteranno di fermare i due piatti. I due piatti devono essere posizionati in questo modo, quello più grande a testa in giù, rappresenterà la protezione superiore per gli uccellini, mentre quello inferiore più piccolo rappresenterà il recipiente per posizionare il becchime e permettere agli uccellini di posasi su di esso e mangiare con tranquillità. Posizionati i piatti, potete fermarli alla barra filitetta attraverso i due bulloni finali ed appendere il tutto come più vi piace, con una corda oppure con una catenella.

Per concludere, seguendo questa guida su Saperiliberi.it è possibile costruire un casetta per uccelli completa.

Come Applicare Filtri Tabelle Excel

Se avete la necessità di ordinare i vostri dati all’interno di una tabella su un foglio di lavoro Excel, oppure avete bisogno di cercare in essa alcune informazioni presenti nelle sue colonne, ma difficili da reperire perché distribuiti in una lista contente molte e variegate informazioni, dovete assolutamente imparare ad utilizzare il “Filtro Automatico” (“Filter” nella versione inglese) di Microsoft Excel 2007. I filtri sulle tabelle, infatti, sono criteri che potete impiegare per ordinare i vostri dati e per evidenziare degli aspetti utili per le vostre ricerche.

La prima cosa che dovete fare è verificare che nella tabella che volete filtrare non vi siano righe o colonne vuote. Dunque, selezionate una cella qualunque della vostra tabella sul foglio di lavoro Excel e selezionate sulla scheda “Dati” (“Data”) del gruppo “Ordina e Filtra” (“Sort and Filter”) il comando “Filtro” (“Filter”). In tal modo vedrete visualizzata nella parte in basso a destra di ogni cella, nella riga di intestazione della vostra tabella, una piccola freccia, che sta ad indicare l’attivazione del filtro automatico.

Il filtro si manifesta con dei menu a tendina, una volta selezionata la freccia verso il basso, nella prima riga dell’elenco, da cui potrete scegliete la tipologia di filtro che volete utilizzare in base alle vostre esigenze. Tra i filtri predefiniti dal programma, per filtrare valori di testo, trovate il “Filtro per Testo” (“Text Filter”) che vi permetterà di filtrare per testo “Uguale” (“Equals”), “Diverso da” (“Does Not Equal”), “Contiene” (“Contains”), “Non Contiene” (“Does Not Contain”), “Inizia con” (“Begins with”), “Termina con” (“Ends With”). Se selezionate una di queste opzioni si aprirà una finestra di dialogo all’interno della quale andate ad inserire il valore che volete filtrare secondo uno dei criteri appena elencati.

Tra i filtri predefiniti dal programma, per filtrare valori numerici, trovate il “Filtro per numeri” (“Number Filters”) che vi permetterà di filtrare per numero “Uguale” (“Equals”), “Diverso da” (“Does Not Equal”), “Maggiore” (“Greater Than”), “Minore” (“Less Than”), “Inferiore alla media” (“Below Average”), “Superiore alla media” (“Above Average”), ecc.

Anche in questo caso, se selezionate una di queste opzioni si aprirà una finestra di dialogo all’interno della quale andate ad inserire il valore che volete filtrare secondo uno dei criteri appena elencati. E adesso provate da soli ad attivare un filtro automatico sulle vostre tabelle in Excel provando a selezionare una delle opzioni predefinite oppure creandone ad hoc per il vostro caso specifico.