Come Applicare Filtri Tabelle Excel

Se avete la necessità di ordinare i vostri dati all’interno di una tabella su un foglio di lavoro Excel, oppure avete bisogno di cercare in essa alcune informazioni presenti nelle sue colonne, ma difficili da reperire perché distribuiti in una lista contente molte e variegate informazioni, dovete assolutamente imparare ad utilizzare il “Filtro Automatico” (“Filter” nella versione inglese) di Microsoft Excel 2007. I filtri sulle tabelle, infatti, sono criteri che potete impiegare per ordinare i vostri dati e per evidenziare degli aspetti utili per le vostre ricerche.

La prima cosa che dovete fare è verificare che nella tabella che volete filtrare non vi siano righe o colonne vuote. Dunque, selezionate una cella qualunque della vostra tabella sul foglio di lavoro Excel e selezionate sulla scheda “Dati” (“Data”) del gruppo “Ordina e Filtra” (“Sort and Filter”) il comando “Filtro” (“Filter”). In tal modo vedrete visualizzata nella parte in basso a destra di ogni cella, nella riga di intestazione della vostra tabella, una piccola freccia, che sta ad indicare l’attivazione del filtro automatico.

Il filtro si manifesta con dei menu a tendina, una volta selezionata la freccia verso il basso, nella prima riga dell’elenco, da cui potrete scegliete la tipologia di filtro che volete utilizzare in base alle vostre esigenze. Tra i filtri predefiniti dal programma, per filtrare valori di testo, trovate il “Filtro per Testo” (“Text Filter”) che vi permetterà di filtrare per testo “Uguale” (“Equals”), “Diverso da” (“Does Not Equal”), “Contiene” (“Contains”), “Non Contiene” (“Does Not Contain”), “Inizia con” (“Begins with”), “Termina con” (“Ends With”). Se selezionate una di queste opzioni si aprirà una finestra di dialogo all’interno della quale andate ad inserire il valore che volete filtrare secondo uno dei criteri appena elencati.

Tra i filtri predefiniti dal programma, per filtrare valori numerici, trovate il “Filtro per numeri” (“Number Filters”) che vi permetterà di filtrare per numero “Uguale” (“Equals”), “Diverso da” (“Does Not Equal”), “Maggiore” (“Greater Than”), “Minore” (“Less Than”), “Inferiore alla media” (“Below Average”), “Superiore alla media” (“Above Average”), ecc.

Anche in questo caso, se selezionate una di queste opzioni si aprirà una finestra di dialogo all’interno della quale andate ad inserire il valore che volete filtrare secondo uno dei criteri appena elencati. E adesso provate da soli ad attivare un filtro automatico sulle vostre tabelle in Excel provando a selezionare una delle opzioni predefinite oppure creandone ad hoc per il vostro caso specifico.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *