Come Fare un Ping a più Indirizzi IP

Individuare gli indirizzi Ip di tutti i dispositivi connessi a una rete locale sta diventando sempre più difficile, perché la loro varietà continua a crescere: se un tempo nella Lan si trovavano soltanto computer, ora invece si sono aggiunti anche smartphone, tablet, console, televisori e set top box, o addirittura lampadine, prese elettriche, telecamere di sicurezza e altri dispositivi di ogni genere. La configurazione iniziale di questi device avviene spesso tramite un’interfaccia Web, ma per poterli raggiungere bisogna conoscerne l’indirizzo Ip.

Questo dato è recuperabile in genere attraverso l’interfaccia di gestione del router o del modem, con alcune eccezioni: se un dispositivo non richiede un indirizzo al server Dhcp, per esempio, molti modem non lo elencano tra le connessioni attive. In altri casi, invece, l’accesso all’interfaccia di gestione del router non è possibile, perché è stata impostata una password che poi è stata dimenticata (un caso piuttosto comune nelle reti casalinghe) oppure perché l’amministratore della rete locale non è presente.

Una soluzione di basso livello per individuare gli indirizzi Ip dei dispositivi connessi è interrogarli con una semplice richiesta Ping; ma per ottenere un elenco completo bisogna passare in rassegna un’intera classe di indirizzi. In ambiente Windows si può ottenere questo risultato con un paio di comandi PowerShell; scopriamo come procedere. Aprite una finestra PowerShell,
per esempio richiamando il Power User menu con la scorciatoia da tastiera Windows+X e selezionando la voce Windows PowerShell. Digitate il comando ipconfig per scoprire l’indirizzo di rete del computer su cui state lavorando; per scandire tutta la sottorete locale bisogna infatti mantenere inalterati i primi tre campi dell’indirizzo Ip e variare invece l’ultimo. Per svolgere questo compito digitate il comando seguente
1..10|ForEach-Object -process {ping -n 1 192.168.1.$_}|Select-String “TTL”

I primi due numeri (1 e 10 nell’esempio) sono l’indirizzo iniziale e finale dell’intervallo da testare; l’indirizzo 192.168.1.$_ dev’essere invece modificato nel caso in cui il comando ipconfig abbia restituito un indirizzo di rete diverso

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *