Come Scoprire chi ti ha Bloccato su Whatsapp

Whatsapp è l’applicazione più scaricata dai market ufficiali di Apple ed Android. Si tratta del programma di messaggistica maggiormente usato al mondo che consente agli utenti di inviare SMS gratis usufruendo di una connessione ad internet. Funziona sia con WiFi sia con 3G e, oltre ad i classici messaggi di testo, offre anche l’invio di messaggi vocali, di foto, di video e altro. Risulta essere un’applicazione a dire poco perfetta, non credi?

Ma come gli altri social network simili ad esso, pure su Whatsapp è possibile bloccare un contatto. Il blocco è molto semplice da effettuare: non devi far altro che aprire la chat con una persona che vuoi bloccare e, in alto, sono presenti le opzioni che puoi attuare nella conversazione. Oltre a chiama, invia un messaggio o invia una foto, è possibile notare il pulsante Blocca.

Se da lì non lo trovi, devi aprire le impostazioni di Whatsapp ed entrare nella sezione relativa alle chat. A questo punto, vedrai una categoria chiamata Contatti bloccati. Entra in essa ed aggiungi il tuo “amico” da bloccare. Ma se invece qualcuno ci avesse bloccato, come facciamo a capirlo? Anche in questo caso puoi usufruire di due diverse procedure che ti permettono di scoprirlo.

La prima è basata sulle informazioni della persona. Quando entri in conversazione con un utente su Whatsapp, in alto nel menù sono presenti le informazioni di quest’ultima, cioè se è online e la data ed ora dell’ultima visita. Se non visualizzi queste informazioni ci sono molte probabilità che tu sia stato bloccato. Per avere un’ulteriore conferma, prova ad inviargli un messaggio.

Se noti che il messaggio non viene inviato e che non riceve la doppia spunta neppure dopo giorni, allora è praticamente certo che è avvenuto un blocco nei tuoi confronti. Al contrario di quanto avviene in altri servizi, su Whatsapp non è possibile scoprire chi ti ha bloccato accedendo a qualche sito. Bensì puoi capirlo dalle informazioni visualizzate rispetto ad una singola persona. La procedura richiede solo pochi secondi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *