Come Scegliere un Router WiFi

Il WiFi è diventato indispensabile per la nostra vita di tutti i giorni, al lavoro, fuori e dentro casa. Con la miriade di dispositivi che si connettono a internet, come smartphone, stampanti, e addirittura macchine fotografiche, è necessario ridistribuire la rete tra diversi device.

Prima di passare alla guida vera e propria, è meglio chiarire alcune cose sui dispositivi che vi permettono di accedere a internet, dato che quasi quotidianamente si sentono usare in maniera errata le parole “modem” e “router”. Anche se sicuramente la scelta più adatta per la maggior parte delle persone è un modem-router, che combina le funzioni di entrambi.

Il modem, tramite un nome utente e una password, accede a internet e vi permette di connettervi alla rete tramite un computer a lui connesso. Il router, invece, collegato a un modem, funziona come una presa multipla. Fornisce, cioè, la connessione a più dispositivi, via cavo (Ethernet) oppure wireless.

Inoltre, esistono anche i modem router wifi, i quali sono dispositivi in grado di fornire entrambe le funzioni: si collegano al vostro provider e vi fanno accedere alla rete tramite PC, smartphone, portatile, tablet e così via.
Ora ritorniamo all’oggetto della guida, i router wireless. Come altri dispositivi tecnologici, anche i router wireless devono sottostare alle leggi del mercato e perciò a un continuo aggiornamento. Più avanti, riporteremo alcune delle caratteristiche che hanno subito maggiori cambiamenti negli ultimi anni, come la banda e la classe.

Per cosa usi il WiFi?
L’utilizzo che ne farete è ciò che conta maggiormente nella scelta del router wireless.

Se abitate in un condominio ve ne servirà un tipo, se abitate in aperta campagna, o comunque in un luogo in cui non ci sono moltissime altre reti WiFi, ve ne servirà un altro. Dovete anche tenere conto dell’uso che farete della rete e di quanti dispositivi vi saranno connessi. Se avete chiare queste cose non avrete alcun problema a scegliere il router più adatto a voi.
Adesso entriamo nel vivo della materia: le caratteristiche. Quelle principali sono praticamente due, la banda e la classe.

BANDA

Potete trovare router con due tipi di banda in commercio, quella a 2.4GHz e quella a 5GHz.

La banda a 2.4GHz è quella classica, usata anche da altri dispositivi, è perciò soggetta a maggiori interferenze (non solo da altri router, ma anche da telefoni cordless, da cancelli automatici, videocamere di sorveglianza e da altri apparecchi). A suo favore c’è il fatto che riesca a superare meglio gli ostacoli, come ad esempio i muri, e di funzionare meglio a distanza.

La banda a 5GHz, invece, offre una migliore qualità nel caso di streaming o di gaming, dato che è in grado di sfruttare meglio il trasferimento dei dati.

Purtroppo, a differenza della banda a 2.4GHz, quella a 5GHz non ha un grande raggio di copertura, il quale è abbastanza limitato.

Se siete indecisi, potrete comunque optare per un router dual-band, che vi permetterà di usare entrambe le bande.

CLASSE

La classe supportata dal router è un’altra caratteristica importante nella scelta del router più adatto a voi e alla vostra connessione internet:

Classe a – 54Mbps
Classe b – 11Mbps
Classe g – 54Mbps
Classe n – 450Mbps
Classe AC – 3Gps
In linea di massima, è sempre meglio verificare il tipo di connessione che avete. Ovviamente se utilizzate una connessione ADSL 20mega, non vi converrà acquistare un router di classe b, perché non la potreste sfruttare appieno, dovreste perciò optare per uno di classe g.

I router con una banda da 5GHz e che appartengono alla classe AC sono i più recenti, perciò il loro prezzo non sarà molto economico.

Oltre alle caratteristiche già menzionate, ce ne sono altre di minore importanza che dovrete tenere in considerazione quando acquisterete il router wireless. Parlo della presenza di porte USB, che vi potrebbero servire nel caso in cui abbiate intenzione di collegare una stampante al router in modo da poterla utilizzare da qualsiasi PC, notebook, smartphone o tablet. Oppure, potreste collegarvi un’unità di memoria esterna su cui caricare i file che volete condividere nella vostra rete domestica.

Poi ci sono i filtri, ci riferiamo al cosiddetto “parental control”, anche noto come filtro famiglia, quello che vi permette di filtrare i contenuti web che ritenete indesiderati.

Sicurezza
Quando acquistate un router dovete pensare anche alla sicurezza della vostra rete WiFi. I router possono essere protetti attraverso una password, e ormai quasi tutti ne sono dotati di fabbrica, e se non lo sono il procedimento per impostarla è molto semplice, basterà seguire le istruzioni riportate sul libretto delle istruzioni.

I protocolli di sicurezza sono tre:

WEP (Wired Equivalent Privacy)
WPA (Wi-Fi Protected Access)
WPA2

Tutti i router che acquistate adesso dispongono del protocollo WPA2, il più sicuro. Comunque, prima di acquistarlo controllate che ne sia dotato, onde evitare spiacevoli scoperte.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *